EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Open Reel Ensemble, il ritorno del nastro magnetico

Published on marzo 15th, 2013

L’ Open Reel Ensemble è composto da un gruppo di cinque bizzarri artisti giapponesi (Ei Wada, Kimitoshi Sato, Haruka Yoshida, Namba e Masaru Takumi Yoshida) che usano vecchi registratori a bobina della Revox per le loro esibizioni.

L’ Ensemble sfrutta le potenzialità sonore delle tecnologie analogiche e digitali utilizzando sorgenti sonore prodotte da registratori a bobina collegati tra loro da quattro ponti, fraseggi di chitarra e basso, percussioni, voci, vecchi televisori e persino aspirapolveri. Le performances dal vivo con sequenzer e campionatori creano un’interessante e piacevole spettacolo visivo-musicale.

Negli ultimi anni il gruppo ha vinto alcuni premi al Japan Media Arts Festival, si è esibito al Sonar di Barcellona e all’Ars Electronica di Linz ed ha collaborato con lo stilista Issey Miyake per la realizzazione delle musiche che hanno accompagnato la sfilata autunno/inverno 2012.

Hanno da poco pubblicato il loro primo album con DVD in cui sono visibili le performances con la Yellow Magic Orchestra di Yukihiro Takahashi e con Etsuko Yakushimaru, lead vocalist dei Sotaisei Riron.

T.iG.er

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments