EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Fashion drugs or fashion addict ?

Published on gennaio 8th, 2013

“Non posso aspettare di crescere, sposarmi, avere due figli, spendere più di quanto guadagno, prendere xanax e dire a tutti quanto sono felice ;)

Si presenta così Jonathan Paul in arte Desire Obtain Cherish, artista contemporaneo di base a Los Angeles.

Dalle sue prime esperienze come artista nel 2000, DOC ha comunicato con una personalissima ironia messaggi-sintesi sulle pulsioni e preoccupazioni che attanagliano la società moderna. Il risultato è un pop concettuale coinvolgente che esplora le più comuni ossessioni contemporanee attraverso la rappresentazione satirica della mania del desiderio, della droga, del sesso, della smania di successo e della sua trasposizione mass mediatica.

Le sue opere d’arte suscitano reazioni sempre contrastanti e rispecchiano la tendenza della cultura contemporanea a sviluppare il bisogno assillante di griffe come medium per la conquista di una posizione nella società. Il trionfo dell’apparenza sulla sostanza e sulla spiritualità.

Queste le premesse che hanno fatto nascere in DOC il desiderio di comunicare la vulnerabilità delle gerarchie e dei sistemi di valori su cui la società dell’apparenza si regge, creando nelle sue opere un ironicissimo parallelismo tra moda, farmaco e dipendenza. Emblematica in questo senso è l’opera “Addicted at birth”: tre baby fashion victim che, beati nella loro culla,  vengono alimentati da un concentrato di brand di moda. Marchi come Hermès, Louis Vuitton, Chanel e Yves Saint Laurent diventano la linfa vitale su cui scorrono incessantemente i nostri sogni e desideri.

T.iG.er

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments