EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Tina Modotti in mostra a Lecce

Published on ottobre 26th, 2012

Tina Modotti. Fotografa e rivoluzionaria” è la mostra allestita negli spazi del Cineporto di Lecce a cura di Reinhard Schultz con la collaborazione della Galerie Bilderwelt di Berlino e il Center for Creative Photography di Tucson, che si terrà dal 21 Settembre al 14 Dicembre. L’esposizione comprende una selezione di 80 opere dell’artista dal 1923 al 1930. La maggior parte delle opere riguarda il periodo messicano dell’artista, mentre la serie dei ritratti della Modotti riguarda  il periodo di Los Angeles ed è firmata da Edward Weston, di cui fu compagna e musa.

Gli scatti raccontano la vita e l’impegno della fotografa italiana: una donna dalla vita intensa e scandalosa per il costume dell’epoca, in largo anticipo sui tempi; simbolo della nuova condizione femminile del Novecento, sulla strada dell’emancipazione e della liberazione sessuale. «Ogni volta che si usano le parole “arte” o “artista” in relazione ai miei lavori fotografici, avverto una sensazione sgradevole dovuta senza dubbio al cattivo impiego che si fa di tali termini. Mi considero una fotografa, e niente altro

Attrice di teatro e cinema, fotografa, rivoluzionaria, passionaria perseguitata, musa di grandi artisti come Pablo Neruda, figura controversa che sembra sfuggire ad ogni definizione (artista, attrice, amante, spia…); la Modotti ha avuto una grande vera passione: la fotografia. Tina matura il suo impegno verso la fotografia in una fusione costante tra tensione estetica e impegno politico. Vicina sin da bambina a questa forma di espressione artistica in età adulta perfeziona le basi tecniche con Edward Weston, maestro e per alcuni anni compagno di vita, e radicalizza poi il suo stile di pari passo con la crescente militanza in Messico nel periodo della Rivoluzione.

«La fotografia è un valore documentario, e se a questo si aggiunge la sensibilità e la comprensione del problema e soprattutto un chiaro orientamento sull’importanza che deve assumere nel campo dello sviluppo storico, credo che il risultato meriti di occupare un posto nella rivoluzione sociale a cui tutti dobbiamo contribuire

Cineporto, Lecce

presso Manifatture Knos, via Vecchia Frigole 36

Ingresso libero

Marianna Colagrande

 

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments