EnglishFrenchGermanItalianSpanish

BucoBum Festival 2011: botti finali con Noci Ensemble

Published on settembre 10th, 2011

Quale band può avere il coraggio e la faccia tosta d’inserire nella propria scaletta brani come “War” degli Hypnotic Brass Ensemble, “Settembre” di Peppino Gagliardi, “Theme de Yoyo” dell’Art Ensemble of Chicago, “Quelli che…” di Enzo Jannacci? Naturalmente il Noci Ensemble. Nell’ultima serata del BucoBum Festival il collettivo ha eseguito un repertorio vario, eclettico, sorprendente, ma allo stesso tempo coerente con quello che il Noci Ensemble è. Una band di nove elementi con le sembianze di un complessino anni ’60 o una sgangherata banda di paese, musicisti provenienti da percorsi differenti ma che insieme sprigionano un’energia unica e coinvolgente. Dall’afrojazz al freejazz, l’unione del Noci Ensemble si fa nell’improvvisazione, momento magico in cui ne vien fuori l’anima più profonda.

War” è il brano d’apertura, un biglietto da visita che pesa tonnellate. Brano diretto, eseguito con energia e carattere, ossessivo e a momenti quasi noise. Poi si passa alla tradizione jazz afroamericana e al cavallo di battaglia: ”Afro Blue” di John Coltrane; dodici minuti di bellezza urlata, viscerale, puro sfogo estetico. Tra le canzoni proposte, classici di Georges Brassens e chicche dei nostri tempi come quelle del cantautore italiano Brunori per concludere poi, con l’ironica “Quelli che…” di Jannacci, rivista e riarrangiata per l’occasione. Sul palco c’è di tutto: cappelli stravaganti, drink e sigarette mentre tra il pubblico l’entusiasmo è tangibile. Applausi, richieste ed una carica positiva che ha fatto sì che il BucoBum Festival si concludesse nel migliore dei modi, solennemente, in gran stile e con un pizzico di malinconia per l’estate finita.

Finisce così la terza edizione del BucoBum, festival delle canzoni del nostro tempo, con il pregio di aver permesso di far conoscere e apprezzare alcuni degli eredi della gloriosa tradizione della canzone italiana, oggi ricercabili in quell’ambiente musicale detto “indipendente”.

Pierre La Bete

Il Noci Ensemble è composto da: Giuseppe Amatulli (violino), Donato Console (flauto), Gianni Console (sax), Checco Curci (pianoforte), Vittorino Curci (sax), Piero D’aprile (basso), Valerio Fusillo (mandolino), Giuseppe Tria (vibrafono), Ciccio Turi (batteria). La serata ha visto inoltre la partecipazione di Ciccio Bianco (voce).

 

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments