EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Donald Fagen, The Nightfly

Published on febbraio 27th, 2011
Donald Jay Fagen - The nightfly

Donald Jay Fagen - The nightfly

Jazz and Conversation

Le 4:10 del mattino, le auto che sfrecciano sulle highway, una stazione radio indipendente americana sta per trasmettere un disco di Sonny Rollins, e la voce si fa calda nelle notti californiane, la fine degli anni ’50 filtra dalla finestra, da una luna che sa di guerra fredda, pallida traspare sul volto nel rifugio nucleare, dove la malinconia del jazz si fonde con il pop, il blues, il funk, il soul in un atmosfera magica senza tempo, ferma nel volo notturno di un intrattenitore radiofonico che non smette di conversare intimamente al cuore di chi sa ascoltare.

Nessuna pausa tra i brani di “The Nightfly” disco ispirato e suggestivo di Donald Jay Fagen. Un disco ispirato da insonnie metropolitane, inquietudini notturne, di sogni e fantasie, di ricordi di vita di Fagen da giovane in una periferia metropolitana. Il microfono è acceso, siamo on the air, le sigarette non bastano mai tra una conversation e un call and response: “Tonight the night is mine late line till the sun comes through the skyline”. Rimarrà sospeso, in bilico tra la notte e le prime luci dell’alba che spuntano dalla città, un disco senza tempo che non tramonterà mai.

T.iG.er

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments