EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Bobo Rondelli

Published on febbraio 7th, 2011

Se tutto fosse accaduto in un’osteria con “la gente giusta” e del buon vino sarebbe stata una commedia all’italiana con retaggi di cinema neorealista. Ma è il 2 febbraio del 2011 e siamo alla Salumeria della Musica di Milano e l’atmosfera calda di un pubblico partecipe che balla e canta ci riporta ad una realtà fatta di storie che sanno emozionare e far riflettere.

Umorista, magnetico, teatrale, ma soprattutto autentico spassionato poeta che racconta con disincanto il rapporto con la sua città (Livorno) Bobo Rondelli sembra a suo agio narrando ironicamente le case degli operai da dove si vedevano gli Hawaii (“Hawaii da Shangai”), personaggi pervasi da un umanità popolare come in “Gigiballa” per poi sprofondare nei ricordi con “Madame Sitrì”, “La marmellata” e “Per amor del cielo”.

“…Bella Livorno, mi fermo qui verso l’inferno o al paradiso come al bordello Madame Sitrì…”

Inserito negli ultimi cinque finalisti della Targa Tenco 2009 come miglior album dell’anno, “Per Amor del Cielo” è considerato dalla critica come uno dei dischi rappresentativi del 2009. Un album in cui testi e musica non sono casuali, ma seguono il corso naturale della vita, in cui il puro canto dell’autore commuove, rievocando atmosfere e memorie di quartiere. La visione introspettiva nel racconto di storie contemporanee fanno di Bobo Rondelli, il canta(u)-(t)tore artigiano che impressiona la pellicola con l’emozione dell’irriverenza, del sarcasmo che sono stati in passato di un altro livornese doc come lui: Piero Ciampi.

E proprio come in un film, il mattatore livornese, leader degli “Ottavo Padiglione” è protagonista del “L’uomo che aveva picchiato la testa”, il film che l’amico Paolo Virzì (nato e cresciuto nello stesso quartiere popolare) gli ha dedicato. Musica, cinema e teatro della vita, lo spettacolo di Bobo non può che suscitare emozioni autentiche a chi ha voglia di lasciarsi trasportare dalla poesia.

T.iG.er

Ti è piaciuto? Aggiungi un commento!

comments